• Menu
  • Menu
Isole Greche

Le 3 Isole greche più famose: quale scegliere

Isole greche: quale scegliere tra le più famose

Stai pensando alle isole Greche come meta per le tue prossime vacanze?

Tra casette bianche, mare turchese e rimandi mitologici, sono un vero e proprio paradiso mediterraneo. Se poi ci aggiungiamo l’ottimo cibo e le feste, ma anche zone di maggior tranquillità immerse nella natura incontaminata, ecco pronta una vacanza indimenticabile. 

Ma tra 227 isole greche, contando solo le maggiori, come fare a scegliere dove andare? 

Ognuna ha le sue peculiarità e meraviglie che le rendono uniche, ma tra le più famose spiccano Santorini, Mykonos e Creta

Accumunate solo da paesaggi mozzafiato, sono l’una l’opposto dell’altra: continua a leggere, le analizzeremo per aiutarti a scoprire la più adatta a te!

Isole Greche: Santorini – romantica e lussuosa

Panorama di Santorini

L’isola di Santorini è la Grecia esattamente come la immaginiamo: il panorama è davvero unico, da cartolina, con i suoi paesini bianchi affacciati sull’orlo della scogliera e un profondissimo mare blu.

È il gioiello turistico del paese, l’isola più romantica e incantevole dell’arcipelago ma anche la più costosa e affollata.

Di origine vulcanica, tutto gira attorno alla sua caldera nel centro dell’isola e a ciò che ci è stato costruito sopra: hotel di lusso, piscine a sfioro, cocktail bar sugli strapiombi e negozi costosi.

I due maggiori centri sono Fira, il capoluogo, e Oia, il paese più a nord dell’isola.

Quando andare a Santorini

Essendo una meta turistica molto cara, è bene prenotare per tempo

Da metà giugno a fine agosto i prezzi sono alle stelle e ti aspetterà una gran calca di turisti, quindi si consiglia di visitare l’isola da aprile a inizio giugno, oppure in autunno: in entrambi i periodi, le temperature consentono ancora di fare il bagno e non avrai nulla da invidiare all’estate.

Il soggiorno minimo consigliato è di almeno tre giorni, ma se puoi permetterti di starci più a lungo non ti annoierai di certo.

Cosa vedere a Santorini 

Il tramonto a Santorini è un vero e proprio evento: sicuramente ti proveranno a convincere a guardarlo da una barca o dal castello di Oia. Da quest’ultimo, una volta che il sole scompare, parte un momento di esaltazione collettiva con tanto di applausi.

L’isola, oltre alla movida costosa e alle meravigliose città sul mare, offre anche varie attrattive culturali: tra queste, Akrotiri, il sito archeologico più importante dell’Egeo.

Numerose poi le spiagge da favola e le escursioni da non perdere, come la passeggiata che passa sotto le scogliere della caldera fino a raggiungere il vulcano. 

Isole Greche: Mykonos – l’isola delle feste scatenate

Vialetti di Mykonos

Se Santorini è l’isola perfetta per una vacanza romantica di lusso, Mykonos è l’isola del divertimento e delle feste folli: i suoi party in spiaggia durano dal pomeriggio fino alla mattina del giorno seguente.

Nonostante la sua clientela giovane e trasgressiva, si tratta comunque di un’isola chic e costosa, caratterizzata da paesaggi mozzafiato, alberghi di design e ville con piscina.

Quando andare a Mykonos

Poiché solitamente si va a Mykonos per le sue feste e la sua movida, il periodo migliore per visitarla è l’estate: durante il giorno godrai del sole e del suo splendido mare, mentre di notte potrai scatenarti con la musica di uno dei tanti DJ di fama internazionale.

Se al contrario vorresti visitarla in maggiore tranquillità, ti consigliamo la primavera o l’autunno.

Essendo comunque una meta molto cara, il consiglio è quello di starci non più di una settimana: avrai comunque tutto il tempo di godertela a pieno.

Cosa vedere a Mykonos

Sull’isola troverai locali notturni ovunque volgerai lo sguardo: fare una lista è impossibile, ma possiamo consigliarti il Tropicanaper iniziare la serata e l’immensa Cavo Paradiso per continuarla.

Per quanto riguarda il mare, l’isola ha ben 81 km di costa, piene di baie e insenature stupende. La costa settentrionale è rocciosa e irregolare, mentre a sud troverai le spiagge di sabbia: tra le iconiche, Super Paradise Beach e Paradise Beach, dove i party sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Mulini a vento di Mykonos

Imperdibile poi il quartiere Mikri Venetia, ovvero la “Piccola Venezia”, con le sue caratteristiche casette affacciate sul mare e gli storici mulini a vento; questi ultimi sono tra le attrazioni più fotografate.

Tramite un breve viaggio in traghetto potrai anche raggiungere il sito archeologico di Delos: sull’isola, secondo la mitologia greca, nacquero Apollo e Artemide.

Isole Greche: Creta – tra mitologia e archeologia

Lungomare di Creta

Isola più grande dell’Egeo, Creta è culla e protagonista di molti racconti mitologici.

È proprio qui, infatti, che nacquero Zeus e il figlio Minosse: quest’ultimo divenne poi padre del famoso Minotauro.

L’isola ha molto da offrire, a partire dai famosi siti archeologici fino alle spiagge e alle bellezze naturali mozzafiato, risultando così la meta ideale per una vacanza all’insegna del relax, della storia e della natura.

Molto suggestiva anche la cittadina di Chania, dove si mescolano tracce di cultura veneziana e turca.

Quando andare a Creta

Grazie al suo clima mediterraneo, il periodo ideale per una vacanza a Creta va da aprile a novembre: anche in autunno, infatti, è ancora possibile fare il bagno lungo la costa meridionale dell’isola.

Nei mesi estivi è chiaramente invasa dai turisti e i prezzi sono piuttosto alti: come per sua sorella Santorini, si consigliano quindi le mezze stagioni. 

L’ideale sarebbe passare sull’isola greca almeno 2 settimane, nelle quali comunque non riuscirai a visitare tutto quello che offre.

Cosa vedere a Creta

Creta presenta bellissime spiagge sabbiose, ricche di baie paradisiache.

Tra le aree balneari più famose, la cosiddetta spiaggia rosa di Elafonissi, caratterizzata da un mare caldo e limpido e da una bellissima sabbia dorata con sfumature rosa. 

Numerose anche le spiagge di sassi, come la Glyka Nera, celebre per la presenza di acqua fresca potabile proveniente da una sorgente sotterranea.

Dopo esserti rilassato in spiaggia, dedicati alle numerose attrazioni culturali che offre l’isola.

Primo fra tutti il Palazzo di Cnosso, un maestoso capolavoro architettonico costruito nel 1700 a.C.: ai tempi era il centro politico, economico e religioso della città.

Imperdibile anche il Monastero di Arkadi, nel quale si sono svolte le vicende più tragiche dell’isola, come l’assedio dell’esercito ottomano.

Infine, se ami il trekking e le escursioni naturalistiche, ti consigliamo il percorso per le gole di Samaria, all’interno del Parco Nazionale. Lungo 16 km, attraverserai una rigoglioso foresta per poi entrare nelle gole vere e proprie: il punto più famoso del pensiero è largo appena 3 metri.

Quale saranno le prossime Isole Greche ?

Continua a seguirci per nuove destinazioni!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *